LA SCOMPARSA DI MIA MADRE

CINEMA
Benvenuti sul nuovo BOXOL.IT
LA SCOMPARSA DI MIA MADRE

di Beniamino Barrese Italia/Stati Uniti, 2019, 93 minuti Modella iconica negli anni ’60, Benedetta Barzini è stata musa di Andy Warhol, Salvador Dalì, Irving Penn e Richard Avedon. Divenuta femminista militante e madre sola di quattro figli, negli anni ’70 è scrittrice e docente acuta e controcorrente di Antropologia della Moda, in eterna lotta con un sistema che per lei significa sfruttamento del femminile. A 75 anni, stanca dei ruoli – e degli stereotipi – in cui la vita l'ha costretta, desidera lasciare tutto, raggiungere un luogo indefinito in cui scomparire. Turbato, ma anche determinato a tramandarne la memoria, il figlio, Beniamino, inizia a filmarla, deciso a fare un film su di lei. Il progetto si trasforma in un’intensa battaglia per il controllo della sua immagine, uno scontro personale e politico insieme tra opposte concezioni del reale e della rappresentazione di sé, ma anche un dialogo intimo, struggente, in cui madre e figlio scrivono insieme le ipotesi di una separazione. Posti NON numerati. Ridotto per tesserati CINEFORUM ROVERETO I BIGLIETTI SU QUESTO SITO SONO ACQUISTABILI FINO ALLE 21.00 DEL GIORNO DELL'EVENTO.

Visita il sito del Centro Servizi Culturali Santa Chiara